Certo lo avrai notato.

Il mio blog ripete da un po’ di tempo post già conosciuti.

 

Ecco il perché.

Sono più di due mesi che sto elaborando nuove tande.
E precisamente su Osvaldo Fresedo e Domingo Federico.

 

L’altra mattina ho aperto l’armadio dove custodisco i miei oltre 500 CD di tango e li ho esortati così, rivolgendomi a loro come a miei fratelli:

“Ditemi qualcosa di nuovo, qualcosa di non scontato, qualcosa che avete e non ho saputo riconoscere, qualcosa che possa far amare di più il tango a chi mi ascolta”

 

francesco el actor

 

Si certo guardandoli ho pensato a te che balli le mie proposte musicali, ho pensato a come stupirti ancora dopo tanti anni, ho pensato a come creare momenti intensi assemblando tande che ti dessero nuove sensazioni.

Non chiedo tanto ai miei cd una sola traccia nuova ed incisiva per autore mi sarebbe bastata per creare una tanda diversa, originale, mantenendo la perfetta cadenza dei 4/4.

.

Ed allora loro mi fanno capire che devo riascoltarli, riascoltarli tutti!

.

E così ho cominciato ad ascoltarli uno ad uno.
Ad ascoltare a sentire ciò che hanno in serbo per me per te.

Ma non solo loro, i miei CD ma anche tutto quello che propone l’universo di internet.

Fra le orchestre più conosciute quella che più mi mette in tensione è quella di Osvaldo Fresedo “El Pibe de la Paternal”

Lui proprio Osvaldo (Bs As1897/1984) che ha vissuto di tango per oltre 60 anni.
Pur provenendo da una famiglia agiata ha abbracciato il tango, musica di origine estremamente popolare, fin dall’inizio della sua vita artistica.

Noi cambiamo durante la nostra vita, è inutile negarlo, l’ambiente che ci circonda ci induce al cambiamento pur mantenendo la nostra personalità.

Nel lavoro artistico del direttore Osvaldo Freserò i cambiamenti sono dominanti, basti pensare che ha introdotto la batteria nella sua orchestra.
E perciò è difficile assemblare una buona tanda, un po’ diversa, che si stacchi dai rituali classici delle proposte consuete.

.

Ed allora ascolto.

.

Osvaldo Fresedo con le sue orchestre sono come una voce che dialogano con me, raccontano e mi incuriosiscono a conoscere di più.

.

Quante tracce hai inciso Maestro?

.

La risposta è nei dati:
2273 tanghi incisi di cui l’ultimo nel 1980
30 vals
17 milonghe e poi fox trot, ranchera, rumba, son cubano ecc.

Alla fine sono riuscito a riassumere tutto il lavoro in tre CD in formato alta qualità, in tutto 72 tanghi.

Ma soprattutto ho assemblato 3 tande inedite, efficaci: in tutto 12 tanghi che mi soddisfano.
Sono sicuro che diverranno leggendarie che mi copieranno, come già accade, e questo è un orgoglio per me e ne sono felice.
Già caro amico e mia cara amica, perché io non ti propongo argomenti costruiti da altri.

Io voglio darti il meglio, per l’amore che porto al tango ed a te, e non essere un giornale di provincia che copia gli articoli di opinionisti internazionali e ne fa la sua prima pagina.

La prima pagina di questo giornale è tua, perché tu sei la mia redazione, i tuoi gusti, i tuoi sentimenti, le tue reazioni.

E’ il tuo viso che mi affascina quando ti abbandoni ad una mia proposta musicale a tempo di tango.

A presto,

Francesco El Actor “ci tengo davvero”

 

P.S. ed ora un primo assaggio di ciò che faremo insieme

 

Domingo Federico, ora tocca a te ……..